Makeup occhi più grandi: 4 prodotti da mettere subito nel beauty

Make up occhi più grandi: 4 prodotti da mettere subito nel beauty

Tutte vorremmo occhi più grandi, ammettiamolo. Ma non tutte li abbiamo. Allora ecco qui alcuni prodotti per un makeup occhi che vi farà sembrare Mila Kunis (si, lei li ha belli e davvero enormi!).

 

In più, anche qualora gli occhi non fossero piccolissimi, enfatizzare l’apertura dello sguardo fa apparire immediatamente più riposate e sensuali. Come ottenere allora l’illusione di uno sguardo più ampio e occhi grandi? Ecco qualche consiglio e 5 prodotti da acquistare subito.

Il mascara sempre e comunque

 

Il primo e più diffuso metodo per aprire lo sguardo e far sembrare gli occhi più grandi è, naturalmente, l’uso del mascara. Se avete già piegato le ciglia sarà facile ottenere il risultato sperato!

Suggerimento:

Se con un dito dell’altra mano, rispetto a quella che impugna lo scovolino, tirate leggermente il sopracciglio verso l’alto, poi, le ciglia si apriranno a ventaglio rendendo più facile l’applicazione su ogni singolo peletto, così da ottenere un look meno “grumoso” e più incurvato! Inoltre se sporcherete di mascara le punte delle ciglia prima di passarlo dalle radici verso l’alto, può aiutare a renderle ancora più nere e definite!

 

Facciamo amicizia con il piegaciglia

Il piegaciglia è uno strumento che può spaventare anche coloro che con molta determinazione vogliono un makeup occhi mozzafiato. Ma in realtà è facile da usare e sa fare la differenza. Non consideratelo alla stregua di un buon mascara, l’azione del piegaciglia non può essere sostituita neppure dal migliore dei mascara. Invece, se consideriamo questi due prodotti come la combinazione perfetta per le nostre ciglia, otterremo risultati notevoli. Avere le ciglia dritte o spioventi non vi aiuterà di certo ad avere occhi grandi e profondi. Quindi che aspettiamo? Iniziamo ad usarlo con regolarità prima di iniziare il nostro makeup occhi.

make up occhi
Matita color burro - Paese

makeup occhi
Ombretto blu - Paese

Tightlining: cosa è e come realizzarlo

 La regina indiscussa di questa tecnica di decorazione degli occhi è stata Audrey Hepburn. Ma in cosa consiste questa tecnica? Nel separare le ciglia una a una, con una pinzetta, per poter annerire gli spazietti tra una ciglia e l’altra, ottenendo così l’iconico sguardo da Bambi.

Si chiama così, infatti, l’annerire la rima interna superiore stando vicinissimo all’attaccatura delle ciglia, così da non lasciare spazi bianchi. Meglio dell’eye-liner liquido e della matita, per questa tecnica, è l’eye-liner in gel, ma molte si trovano bene anche con il kajal (ma se tendete a lacrimare o se portate le lenti a contatto, ve lo dico, potrebbe non essere a lunga durata o, peggio, sbavare).

Il vostro eye-liner, in questo modo, otterrà un effetto molto più professionale e il risultato saranno occhi profondi e magicamente più grandi!

 

Lasciate stare la rima inferiore (interna)

Neanche la nostra cerbiatta Mila Kunis dovrebbe truccare la rima inferiore interna, figuriamoci noi ragazze bellissime, ma dotate di occhi piccolini.

Quindi non pensiamoci proprio. Piuttosto concentriamoci sulla parte esterna della rima inferiore che invece potrebbe fare al caso nostro.  Anche questa volta parliamo quasi di tightlining perché la linea deve essere davvero vicina alle ciglia. Vi assicuro che questo, forse più di tutto il resto, fa la differenza.

La matita color burro

Se non vi ha mai attirato, questo è il momento di scoprire tutte le sue preziose caratteristiche.

  • Il suo colore caldo, chiaro e pastoso andrà là dove non avete messo quella nera e ingrandirà quegli spazi senza precedenti.
  • Per un effetto ancora più “ingrandente“, può illuminare il dotto lacrimale e “sovrastare” la linea nera lungo la palpebra superiore. Quindi vietato non usarla!

Burro e nero quindi si intersecano e si alternano in modo che il bianco dell’occhio sembri più grande nella parte inferiore, mimando un occhio tondo, e che la palpebra mobile sia più ampia, illuminando la parte “sopra” l’eye-liner!

Ombretto blu: perché usarlo?

Questo è un prodotto con una grande potenzialità! Sentirete spesso dire che il blu, usato sulla palpebra superiore o inferiore aiuta ad aprire lo sguardo. Perché mai, vi chiederete? Perché fa sembrare il bianco dell’occhio più bianco – proprio come un rossetto freddo o un gloss azzurro fa sembrare più bianchi i denti!

 

Ti è piaciuto l’articolo? Visita i nostri canali social per altri utili aggiornamenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *